Legge di Bilancio 2019: le migliori agevolazioni pubbliche per imprese e professionisti

Loretta Dovesi Finanza Agevolata

La Legge di Bilancio 2019  prevede un buon numero di agevolazioni e contributi per imprese e professionisti, con alcune novità importanti rispetto alla Legge di bilancio 2018. Dagli sgravi fiscali a quelli contributivi dedicati al mondo del lavoro, fino ai contributi a fondo perduto e a tasso agevolato sono moltissime le agevolazioni proposte dalla nuova finanziaria.

IPER AMMORTAMENTO

La legge di bilancio 2019 conferma l’iper ammortamento con alcune fondamentali modifiche alla normativa precedente mentre cancella definitivamente il superammortamento. Non sarà più possibile fruire di questa agevolazione per beni strumentali all’esercizio dell’impresa e per l’acquisto di auto e veicoli aziendali.

L’iper ammortamento si applica agli investimenti in beni strumentali nuovi effettuati fino al 31/12/2019 e che rientrano nella definizione di Industria 4.0.
Il nuovo iper ammortamento prevede:

  • Una maggiorazione del costo di acquisizione degli investimenti pari al 170% per gli investimenti fino a 2,5 milioni di euro;
  • Una maggiorazione del costo di acquisizione degli investimenti pari al 100%per gli investimenti oltre 2,5 milioni di euro;
  • Una maggiorazione del costo di acquisizione degli investimenti pari al 50% per gli investimenti tra 10 milioni e 20 milioni di euro.

La maggiorazione del costo degli investimenti non si applica sulla parte di investimenti complessivi che eccede il limite di 20 milioni di euro. Inoltre il costo di acquisizione degli investimenti è maggiorato del 40% per investimenti in software e servizi digitali che sono contenuti nell’allegato B della legge di bilancio 2017.

CREDITO DI IMPOSTA RICERCA E SVILUPPO

Lo sgravio fiscale pensato dallo Stato per incrementare la competitività delle imprese italiane, stimolando gli investimenti in Ricerca & Sviluppo, seppur riconfermato anche per il 2019, ha subito alcune importanti variazioni.

La prima novità è quella della riduzione dell’importo massimo di credito di imposta spettante per ogni esercizio che è stato ridotto da 20 milioni di euro a 10 milioni di euro.
La seconda novità riguarda le percentuali applicabili sull’eccedenza delle spese ammissibili rispetto al valore medio dei tre anni compresi tra il 2012 ed il 2014.

Saranno spesabili il 25% dei costi di ricerca e sviluppo per:
• Spese relative a personale con un rapporto di lavoro differente da quello subordinato (professionisti esterni o collaboratori);
• Spese per ricerca commissionata a soggetti diversi da Startup, PMI innovative, Università ed Enti

Rimangono spesabili al 50% le spese per:
• la ricerca che viene affidata ad Università, enti e organismi equiparati, start-up innovative, PMI innovative;
• il personale con un rapporto di lavoro di tipo subordinato impiegato in maniera diretta nelle attività di ricerca.

CREDITO DI IMPOSTA PER LA FORMAZIONE 4.0

La finanziaria 2019 ha esteso a tutto il 2019, in alcuni casi potenziandolo, il bonus formazione. Si tratta di un contributo a fondo perduto in credito di imposta che consente alle aziende che fanno formazione per i propri collaboratori di recuperare fino al 50% del costo dei dipendenti impegnati nella formazione.

NUOVA SABATINI 2019: IL RIFINANZIAMENTO

La nuova legge di bilancio prevede il rifinanziamento della Nuova Sabatini con ulteriori 48 Milioni di euro per il 2019.Una notizia molto positiva per le imprese e ditte individuali che vogliono investire nell’acquisto di beni strumentali: via libera, all’acquisto o al leasing di hardware, software, macchinari, attrezzature e molto altro.

NOVITÀ: MINI IRES

Prevista dalla legge finanziaria 2019 un’interessante possibilità di riduzione dell’IRES, ovvero dell’imposta sul reddito delle società. La riduzione sarà pari a 9 punti percentuali e porterà le imprese che reinvestono gli utili incrementali in beni strumentali e nuove assunzioni, ad una aliquota pari al 15%.

ECOBONUS PROROGATO PER TUTTO IL 2019

L’ecobonus risulta prorogato dalla Legge di Stabilità 2019: grazie ad esso tutti i soggetti passivi di IRPEF, cioè le persone fisiche, le ditte individuali, le società semplici, le società in nome collettivo, le società in accomandita semplice e le imprese familiari possibile beneficiare di una detrazione del 65% sull’IRPEF a fronte di interventi di risparmio energetico. La spesa massima detraibile sarà di 100.000.

INCENTIVO OCCUPAZIONE SUD

L’agevolazione che permette alle imprese di beneficiare di un sgravio contributivo nel caso di assunzione di uno o più giovani sotto i 35 anni o soggetti con più di 35 anni ma privi di impiego nelle regioni di  Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna continua per tutto il 2019.

RESTO AL SUD: AMPLIAMENTO DELLA MISURA FINANZIARIA

La misura Resto al Sud viene ampliata ad una platea più vasta di soggetti e di attività. Possono partecipare a Resto al Sud donne o uomini che non hanno ancora compiuto 46 anni (limite di età innalzato di 10 anni). Inoltre sono ammesse al finanziamento anche tutte le attività libero professionali quali consulenza legale, contabile, tributaria, consulenza aziendale ecc. Rimangono invece escluse le attività commerciali sia al dettaglio che all’ingrosso.

ALTRE NOVITÀ IN ARRIVO

Ancora in attesa del decreto attuativo, ma incluse nella Legge di Bilancio 2019, ci sono anche le seguenti misure:

  • CREDITO D’IMPOSTA PER L’ACQUISTO DI PLASTICA RICICLATA: per tutte le imprese che acquistano prodotti realizzati con materiali provenienti dalla raccolta differenziata degli imballaggi in plastica o che acquistano imballaggi biodegradabili e compostabili secondo la normativa UNI EN 13432:2002 o derivati dalla raccolta differenziata della carta e dell’alluminio è riconosciuto, per ciascuno degli anni 2019 e 2020, un credito d’imposta nella misura del 36% delle spese sostenute e documentate per i predetti acquisti, fino ad un importo massimo annuale di euro 20.000 per ciascun beneficiario.
  • VOUCHER PER L’INNOVATION MANAGER: l’articolo 19 comma 23 della Legge di Bilancio 2019 prevede 25 milioni per gli anni 2019, 2020 e 2021 dedicati a questa misura. Serviranno per finanziarie fino a 40mila euro consulenze per progetti innovativi,solo nelle PMI. Entro 90 giorni il MISE dovrà definire i criteri di attuazione e dell’elenco di professionisti e società fra cui scegliere

Le novità della nuova Legge di Stabilità sono numerose e coinvolgono imprese, liberi professionisti e ditte. Se sei interessato a scoprire a quali agevolazioni puoi accedere o ad avere approfondimenti sulle misure presentate in questo approfondimento, non esitare a contattarci.

Richiedici subito informazioni, ti contatteremo il prima possibile!

    Consenso al trattamento ai sensi dell'art. 7 del GDPR UE2016/679
    Acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità di ottenere le informazioni richieste privacy policy

    Acconsento al trattamento dei miei dati personali per ricevere comunicazioni commerciali ai miei dati di contatto